Latronico (DI) su Progetto Magna Grecia

“Trova attuazione la previsione dell’articolo 7 sexies del decreto Mezzogiorno ( legge 18 del febbraio 2018 ) con decreto del Mibact registrato dalla Corte dei Conti il 28 luglio scorso finalizzato a promuovere il programma ‘Magna Grecia’ e la sua integrazione con il sistema territoriale di Matera capitale europea della cultura nel 2019”. Lo ha dichiarato in una nota, l’on. Cosimo Latronico (DI). “I progetti saranno individuati attraverso un bando pubblico emanato dal Segretariato generale del Ministero che selezionerà le proposte progettuali presentate dai Comuni della costa ionica, e da quelli contermini, in forma singola o associata. L’obiettivo della misura è quello di sostenere la predisposizione di progetti esecutivi e/o definitivi per la conservazione, la valorizzazione, la fruizione e la gestione integrata dei beni e attività culturali e del paesaggio. Una occasione preziosa per costruire una banca progetti che valorizzi , in modo sistemico, le emergenze culturali ed ambientali del comprensorio Metapontino promuovendo, in concreto, azioni e misure di integrazione con il territorio di Matera. L’alleanza tra la Città dei Sassi, e la sua funzione di capitale europea della cultura, ed il comprensorio della Magna Grecia, rappresenta un tassello strategico che va colto ed incluso negli strumenti della pianificazione nazionale e regionale. L’iniziativa legislativa che abbiano assunto promuovendo in Parlamento questa norma e la sua applicazione, attraverso il decreto del Mibact, sono un segnale interessante che sono certo i Comuni della costa ionica, la città di Matera e la Regione Basilicata – ha concluso il deputato lucano – sapranno cogliere al massimo livello, anche attraverso un partenariato con il mondo delle imprese e con la ricca rete di soggetti culturali interessati alla promozione dell’idea del Parco della Magna Grecia”.