Loprieno e la sua grinta insuperabile nel Matera in serie C

Nicola Loprieno, protagonista del Matera, ex stopper ingaggiato in serie C nel 1968-69 dall’indimenticabile presidente Ciccio Salerno, materano ed ex senatore DC, dopo tante vittorie calcistiche rimane la figura di spicco del Lecce del “triplete”. Seppe vincere il campionato di C 1975/1976, la Coppa italiana di C, la Coppa Anglo italiana. 33 presenze, senza goal per scelta, oggi rimane un combattente.

Il difensore barese, da cinque anni, combatte contro la Sla (sclerosi laterale amiotrofica), una malattia degenerativa che dal 1960 a oggi ha colpito circa quaranta calciatori. Tra i più noti, ricordiamo Signorini, Segato, Okwirk e Lombardi.

Con Nicola Loprieno lo stadio tremava per lo stile esuberante e travolgente. Colonna portante del Lecce degli invincibili, marcava “stretto” Gianni Rivera con una grinta imbattibile.
Ed è sempre grazie a quella stessa grinta che oggi Loprieno esce di casa per andare al mare e guardare il tramonto sul lungomare barese insieme a sua moglie, una donna forte e decisa ad amarlo sempre.