Nipote denuncia maltrattamenti compagno zia: arrestato

Grave episodio di violenza tra le mura domestiche.
Allertati dalla telefonata fatta al 112 da una nipote che aveva visto la zia fuggire di casa dopo essere stata picchiata e minacciata dal compagno, a Policoro (Matera), i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un uomo di 44 anni.
L’accusa è di maltrattamenti in famiglia a confermare i dati comunicati in questi giorni a livello nazionale della gravità sociale del fenomeno.
Le indagini avviate subito dopo dai Carabinieri hanno permesso di accertare che già altre volte l’uomo aveva aggredito la compagna, in un caso causandole la frattura di tre costole.
La donna non aveva però mai denunciato gli episodi di violenza e non li aveva mai raccontati neanche ai famigliari: in questo caso, invece, ha parlato con i Carabinieri che hanno arrestato l’uomo.
Una sottovalutazione che, come per i recenti casi di cronaca in varie parti d’Italia, spesso conduce ad episodi estremi.
In questo caso il coraggio dimostrato dalla nipote della vittima ha aiutato ad evidenziare gli abusi subiti.